Hai un’idea da diffondere o una storia da raccontare?

Scrivi! Utilizzare le parole fa la differenza. E’ sicuramente il modo più forte per condividere un messaggio. E’ la stessa strategia che ho utilizzato per scrivere il mio secondo libro. Volevo raccontare una storia. Nello scriverla ho scoperto molte cose e ho cambiato diverse volte strada perché i personaggi nel frattempo cambiavano.

Questo vuole essere un incoraggiamento a fare quello che magari per pigrizia o per timore non hai mai avuto il coraggio di fare.

Ecco cosa ho imparato scrivendo il mio primo romanzo.

1. Crea il tuo Manifesto

Il Manifesto è qualcosa che rimane impresso. Scrivi qualcosa che ti rappresenti e che sia importante per te. Se credi che quello che hai da raccontare, possa cambiare anche solo una persona, fallo. Quando ho iniziato a scrivere Effetto Domino ho pensato “perché no?!” (probabilmente inizia così la realizzazione della maggior parte dei sogni) e ho continuato a raccontare la mia storia, convinto che potesse cambiare o arricchire la vita di qualcuno.

2. Scrivi semplice

Essere semplice premia. Non pensare che semplice sia sinonimo di superfluo, tutt’altro. Semplice significa, fruibile, di facile comprensione e per tutti.

Io ho adottato per esempio la tecnica di scrivere capitoli corti. In questo modo sono più leggibili e meno stancanti per il lettore. Dal mio punto di vista incoraggiano a proseguire nella lettura, perché non stancano.

3. Scrivi, rileggi e modifica

Scrivi, rileggi e modifica è diventato il mio mantra. Nello scrivere il mio romanzo, mi sono accorto che mentre la storia andava avanti, anche i miei pensieri si modificavano e con loro i personaggi.

Quindi ho iniziato a rileggere quello che scrivevo, modificandolo man mano che procedevo. Prendevo nel frattempo appunti e se mi accorgevo che qualcosa di quello che avevo già scritto non dava coerenza alla storia, tornavo indietro e lo modificavo.

Però una volta che l’ho finito, il mio romanzo è rimasto così com’era. Sacro e inviolabile.

Infine condividilo. Se hai qualcuno di cui ti fidi, fai leggere quello che hai scritto. Ascolta le critiche, se ce ne sono, ma fai tesoro dei complimenti. A questo punto, se il tuo Manifesto, avrà passato il vaglio delle critiche e potrai pensare di pubblicare.

Come?

Questo te lo racconterò in un altro post!

Quindi cosa aspetti? Diffondi la tua idea, la tua storia! E una volta che lo hai fatto, incoraggia le persone a condividerlo. L’unico ingrediente che ti serve è la passione.