Caro Luca…

Sappi che dovrai lottare per avere soddisfazioni, sappi che ci saranno momenti in cui ti scoraggerai e in cui vorrai rinunciare. Ma devi sapere anche che un giorno le soddisfazioni che otterrai saranno grandi.

Con questa lettera voglio incoraggiarti, darti morale e renderti consapevole di alcune cose importanti che non dovrai mai dimenticare

Primo,

Un giorno diventerai uno scrittore.

Dimentica il “6” risicato che prendevi nei temi al liceo. Dicono che scrivi bene, prenditi le tue soddisfazioni. Non c’è bisogno di vendere milioni di copie per essere scrittori – per un attimo, lascia perdere il pensiero del guadagno.

Scrivere ti piace e ti da soddisfazione, per cui prenditi questa gioia e questa libertà. Sei uno scrittore, fattene una ragione e accettalo

Secondo,

Continuando a scrivere, il tuo stile migliorerà. Diventerà più chiaro, fluido e convincente. Ma non dimenticare mai una cosa: resta coerente con quello che ti piace raccontare. Ti diranno che uno scrittore ha una sua nicchia, tu continua per la tua strada. Credici.

Terzo,

Il tuo scrivere toccherà il cuore e l’anima di molte più persone di quello che tu possa pensare. Questa è la sfida più complicata che vincerai. Continua ad ispirare chi ti leggerà. Un giorno tutto questo ti tornerà utile. Prova ad immaginarlo perché diventerà realtà.

Con il passare degli anni, capirai che tutto questo diventerà realtà, quindi segui il mio consiglio: continua a scrivere.

Ti saluto Luca,

con infinita stima.

L’uomo che un giorno diventerai.